Sostieni la fondazione Casa di Carità

Sostieni la fondazione

Sostieni la fondazione

 
PERCHÉ ABBIAMO BISOGNO DEL TUO SOSTEGNO
 
Per lo svolgimento delle proprie attività istituzionali, la Fondazione Casa di Carità si avvale prevalentemente di finanziamenti pubblici (provinciali, regionali, ministeriali, europei).
La portata di tali finanziamenti, da qualche anno e sistematicamente, si sta riducendo in modo significativo:

  • le erogazioni del Fondo Sociale Europeo, che viene definito con piani sessennali (siamo ora nel sessennio 2007-2013), sono in forte contrazione a seguito dell’ingresso dei nuovi Paesi entrati nella Comunità Europea e della conseguente redistribuzione delle risorse. Ad esclusione di alcune Regioni del sud, il taglio per le altre Regioni è stato mediamente del 30%.
  • i finanziamenti alle Regioni da parte del Ministero del Lavoro restano costanti da qualche anno (il che si traduce in una sostanziale riduzione, dato l’aumento del costo della vita)
  • è stato azzerato il finanziamento (40 milioni di euro) che proveniva dal MIUR
  • infine, le Regioni pressate dai tagli ai trasferimenti si trovano sempre più in difficoltà a far fronte con finanze proprie alle necessità di formazione professionale. Per fare un esempio, solo in Piemonte per l’anno 2011-2012 la Casa di Carità ha perso finanziamenti per 2 milioni di euro.

In ogni caso, i finanziamenti pubblici non coprono tutta una serie di servizi aggiuntivi di cui necessitano le persone che si rivolgono a Casa di Carità, quali:

  • accoglienza con eventuale ricerca di alloggio
  • supporto legale per extracomunitari senza permesso di soggiorno o minorenni senza tutela legale
  • supporto didattico per visite guidate, rimborso spese di trasporto per stage
  • organizzazione di attività pre e post scolastiche, con relativo servizio di sorveglianza
  • fornitura di pasti.

 
PER FARE
CHE COSA?

Con il tuo aiuto,
possiamo raggiungere
i nostri obiettivi di miglioramento:

 
In Italia

  • predisporre locali per attività pre e post scolastiche
  • realizzare spogliatoi e docce per attività sportive
  • organizzare uno sportello “gestione emergenze”

In Perù

  • dare continuità al Servizio di Desajuno Escolar: preparazione e offerta di un piccolo pasto: ciotola di riso con verdura o, tre volte alla settimana, pollo. Per molti dei nostri allievi in Perù, che hanno problemi di denutrizione o malnutrizione, questo rappresenta l’unico pasto della giornata
  • organizzare uno “sportello emergenza” per giovani e famiglie

Per fare qualche esempio, ecco che cosa possiamo realizzare con
5 €: il pasto per una settimana ad un allievo in Perù
10 €: rimborso giornaliero a volontari in Italia
50 €: rimborso settimanale a volontari in Italia
200 €: il pasto per un anno ad un allievo in Perù / rimborso mensile a volontari in Italia
300 €: imbiancatura di un’aula
… e poi …quaderni, libri, sussidi multimediali,…

 
IN CHE MODO
PUOI SOSTENERCI

 
Hai molti modi per sostenere concretamente Casa di Carità ed aiutarci a dare un futuro professionale e personale a tante persone!

  • destinazione del 5x1000 dell’imposta sul reddito (Scarica il PDF)
  • donazione di beni
  • lascito testamentario
  • partecipazione ad eventi di beneficenza e a campagne di volta in volta promosse dalla Fondazione
  • offerta in busta chiusa fatta pervenire presso le sedi
  • donazione liberale detraibile dalle tasse:
  • - offerta sul ccp n° 21025101 intestato a “Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri Onlus”
    - bonifico su c/c bancario Unicredit Banca di Torino – cod. IBAN IT 55 L 02008 01108 000002701895
    - sul sito www.ilmiodono.it:
    --- donazione online con addebito su carta di credito (Visa e MasterCard)
    --- per i clienti UniCredit Banca, UniCredit Banca di Roma e Banco di Sicilia che hanno aderito al servizio di "Banca Multicanale - banca via Internet”: donazione online con addebito su conto corrente
    --- bonifico senza commissioni nelle agenzie UniCredit Banca, UniCredit Banca di Roma e Banco di Sicilia