Sostieni la fondazione Casa di Carità
InstagramLinkedinYouTube

HUB: Spazio alle idee

HUB: Spazio alle idee

HUB - Sviluppo di coworking

La Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri di Ovada lancia la prima call to action ai giovani imprenditori e professionisti del territorio per incontrarsi, conoscersi e condividere nuove idee e progetti.

Appuntamento il 2 Dicembre in Via A. Gramsci 9 dalle 11 alle 18.

Dal bisogno a opportunità. Da possibilità a concreto scenario di sviluppo per il territorio. Questo, in sintesi, il senso del progetto "Hub - Sviluppo Coworking" promosso da Casa di Carità Arti e Mestieri e finanziato dalla Fondazione SociAL che prevede l'attivazione di uno spazio di coworking presso gli spazi della Casa di Carità ad Ovada per offrire ai giovani del territorio occasione di incontro e networking e sostegno ad esperienze di autoimpiego e auto-imprenditorialità.
Una risposta concreta in un contesto che a livello nazionale come locale vede il segmento demografico dei giovani come quello più penalizzato dalle dinamiche del mercato del lavoro (la disoccupazione giovanile è infatti pari al 33,2 % in Provincia di Alessandria, la secondo più alta in Piemonte dopo Biella secondo i dati EUROSTAT, REGIO, NEW CRONOS. Indagine europea sulle Forze lavoro).
In quest'ottica la sfida di “Hub - Sviluppo Coworking” è duplice: costruire anche fisicamente uno spazio che offra una risposta immediata ai bisogni di freelance e professionisti; rappresentare un primo building block di un ecosistema territoriale più ampio dove una pluralità di attori pubblici e privati (Comune di Ovada, Consorzio Servizi Sociali Ovadese, Parrocchia N.S. Assunta Ovada e Cattedrale Santa Maria Assunta di Acqui Terme, IIS Barletti, Istituto Santa Caterina Madri Pie, Cooperativa Sociale Azimut, Confartigianato Alessandria, APL Centro per l’impiego Acqui Terme e Ovada, ATL Alexala e il Leo Club Ovada) possono collaborare per favorire un'autonoma uscita dal bisogno e un effettivo percorso di empowerment.

Un ecosistema che non può prescindere dal più importante dei portatori di interesse: i giovani.

È con loro che si andrà infatti a immaginare e progettare lo spazio ed è con loro che si andranno ad esplorare le opportunità e i bisogni che l'iniziativa intende soddisfare.
Da questa premessa nasce l'invito a partecipare lunedì 2 dicembre presso Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri Via A. Gramsci, 9 - Ovada (AL) dalle 11 alle 18 a un primo momento di incontro per condividere scenari di cambiamento, familiarizzarsi con i concetti e la semantica dell'innovazione, sperimentare approcci e metodologie che rendano i giovani stessi più consapevoli.

Per partecipare scrivere a ​​progetti​.ovada@casadicarita.org o telefonare al N. verde 800.901.167.
Maggiori informazioni alla pagina Facebook @CasadicaritaOvada