Sostieni la fondazione Casa di Carità
InstagramLinkedinYouTube

I ragazzi incontrano l'Aido e ce lo raccontano

I ragazzi incontrano l'Aido e ce lo raccontano

L’esperienza dell’incontro con AIDO è stata molto apprezzata da tutti i compagni, anche quelli più vivaci.

La Dott.ssa Isabella Sommo, Presidente dell’Associazione, dopo essersi presentata, ha iniziato a introdurre l’argomento “donazione organi” dando la possibilità alla Sig.ra Lucia Lo Vetro di raccontare la sua storia: dopo una grave malattia, peggiorata in poco tempo, ha potuto ritornare ad avere ancora un’aspettativa di vita grazie al trapianto di fegato. Questo dono che ha ricevuto le ha permesso di trasformarsi in una persona più generosa diventando parte attiva dell’associazione AIDO anche come donatrice.

Raccontando ha trasmesso emozioni forti. La sua forza e la sua storia potranno essere di esempio per tutti.

Dopo la testimonianza, siamo intervenuti con domande alle quali ha prontamente risposto il Dott. Maurizio Prato, Vicepresidente dell’Associazione, spiegandoci le normative che tutelano sia il donatore che il ricevente e che regolano i trapianti, e le metodologie con le quali vengono effettuati.

Abbiamo infine giocato a un gioco educativo, gestito dalla Psicologa Dott.sa Michela Giacobbe riguardante l’argomento, che ci ha permesso di memorizzare quanto imparato.

Ringraziamo AIDO per questo progetto che ci ha consentito di ampliare la nostra mente aiutandoci a capire quando bene si possa dare e ricevere.

FONDAZIONE CASA DI CARITA’ ARTI E MESTIERI ONLUS
Gaia Modena – classe 2 O.A.S. 2019