Sostieni la fondazione Casa di Carità
InstagramLinkedinYouTube

Il Fondo Musy e il Progetto LEI insieme contro il Covid

Il Fondo Musy e il Progetto LEI insieme contro il Covid

Dopo aver avviato una produzione di mascherine rivolte agli operatori penitenziari, il progetto LEI è di nuovo in campo per offrire le sue competenze e la sua professionalità per contrastare la diffusione del Covid 19 e per migliorare le condizioni detentive in questo periodo particolarmente critico.

Grazie al Fondo Alberto e Angelica Musy che ha sostenuto economicamente i costi di produzione, sarà consegnato ad ogni detenuto un kit composto da tre mascherine lavabili e riutilizzabili per “soddisfare i requisiti minimi di protezione individuale” ed una sacca per il bucato che permetta di raccogliere gli indumenti e consegnarli al servizio interno di lavanderia senza il rischio che questi vengano persi o mischiati con gli indumenti altrui. L’interruzione delle visite dei familiari ai detenuti, infatti, ha fatto sì che gli indumenti venissero lavati dentro la struttura.

La produzione del kit - il cui costo è stato coperto interamente dal Fondo Musy - è stata coordinata da Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri e realizzata dalle donne detenute ed ex-detenute che lavorano nelle cooperative sociali Patchanka, Extraliberi ed Impatto Zero attive nel progetto “L.E.I. Lavoro Emancipazione Inclusione”, progetto realizzato con il contributo di Compagnia di San Paolo.

Anche La Repubblica ha dato spazio a quest'iniziativa, che ha dato qualche strumento utile per sentirsi più sicuri in una situazione imprevedibile e complessa.