Sostieni la fondazione Casa di Carità
InstagramLinkedinYouTube

Progetto "Volontariato in panchina"

Progetto "Volontariato in panchina"

Il progetto “Volontariato in panchina” nasce con l’intento di ripristinare alcune panchine della città che presentano gravi segni di incuria e degrado, grazie al coinvolgimento diretto delle associazioni di volontariato presenti sul territorio. Sulle panchine ripristinate sarà applicata una targa con il nome/logo dell’Associazione e un aforisma sul volontariato. Un grazie è rivolto alla Fondazione Cassa di Risparmio di Asti che ha manifestato la propria disponibilità a collaborare per la realizzazione del progetto.

- In un momento storico ed economico come questo - spiega l’assessore Mariangela Cotto - la cooperazione è un’ottima strategia per fronteggiare le difficoltà, trasformandole in vantaggi. Il titolo dell’iniziativa è nato da una riflessione e da una verifica del periodo del lockdown in cui il volontariato degli over 65 è stato costretto a stare fermo, lasciando in campo i giovani volontari che hanno prestato il loro servizio egregiamente, portando avanti progetti come quello della “spesa a domicilio”. Un passaggio del testimone avvenuto in una “zona di cambio” che ha creato quello scambio intergenerazionale - sottolinea l’assessore Cotto - su cui da sempre si progetta insieme all’Assessore Pietragalla-

- Volontariato in panchina vuole essere un’iniziativa che risponde anche alla necessità di creare un’offerta progettuale per il tempo libero degli adolescenti costruendo percorsi di consapevolezza e responsabilità civile - commenta l’assessore Pietragalla - dandogli la possibilità, con questa occasione, di avvicinarsi ad un’associazione di volontariato che potrebbe poi essere solo l’inizio di un’esperienza con una proiezione nel futuro. Abbiamo informato dell’iniziativa anche i dirigenti scolastici - continua l’Assessore - chiedendo di riconoscere ai ragazzi che si rendono disponibili dei crediti formativi a fronte di una relazione -

Le prime zone da cui si partirebbe con i lavori sono state individuate in piazza San Secondo, via Gobetti e piazza Statuto. Le associazioni faranno una ricerca di giovani volontari con cui collaborare occupandosi di assicurarli. Il materiale necessario per il ripristino delle panchine sarà interamente offerto dall’Associazione “Il Dono del Volo” e dalla Banca del Dono.

Le associazioni che hanno intenzione di aderire al progetto devono inviare al CSVAA la propria conferma entro il prossimo 31 luglio, mentre, verso fine agosto/ inizio settembre, è prevista una giornata operativa in cui potremo vedere questa grande cooperazione in azione.

Il Sindaco Maurizio Rasero dichiara: “Generazioni e volontariato e bene comune sono tematiche su cui progettare continuamente a tutela e promozione dei diritti del cittadino , della corresponsabilità nella programmazione e valutazione delle politiche sociali in un sistema di Welfare municipale a responsabilità diffusa e solidaristico, promuovendo i beni di rilevanza pubblica e una buona pratica di solidarietà e scuola di cittadinanza attiva.
Con la proposta “Volontariato in panchina” si vuol anche far scendere in campo tutti i cittadini.