Sostieni la fondazione Casa di Carità
InstagramLinkedinYouTube

Ascoltare l'autismo: l'evento

Ascoltare l'autismo: l'evento

Il salone Bertotto della scuola secondaria di primo grado Defendente Ferrari di Avigliana era gremito, sabato 23 marzo, per seguire l'iniziativa di grande successo organizzata dalla nostra Fondazione, in collaborazione con l'Associazione "Pronto Soccorso Autismo". Un interessante convegno sul tema dell'integrazione delle persone con disturbi dello spettro autistico, concretizzando uno dei pilastri della Mission del nostro Ente di formazione professionale, così come riassunto, nell'introduzione al pomeriggio, dalla nostra Referente Area Diversamente Abili, la Dottoressa Valeria Romano. «La Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri Onlus è un ente storico di formazione professionale no profit, di proposta cristiana, che ha come scopo l’istruzione, la formazione e la promozione professionale, culturale, sociale e spirituale delle persone - ha ripreso la Dottoressa Romano - Operiamo da circa cento anni, progettando e realizzando attività di orientamento, di formazione e di accompagnamento al lavoro. Lavoriamo in un’ottica di responsabilità e solidarietà, con attenzione particolare e privilegiata a chi è a rischio di emarginazione e alle persone con maggior fragilità. I valori che orientano il nostro lavoro sono l’accoglienza, la dignità e la centralità della persona, il rispetto dell’individualità che ci porta a promuovere la personalizzazione del percorso di ogni allievo, considerare la persona portatrice di risorse e capacità di riuscita, agire come comunità educante per promuovere la cultura del lavoro. Per Casa di Carità, i temi della disabilità e delle pari opportunità sono di grande attenzione e in continuo sviluppo. Nei corsi dell’obbligo d'istruzione, per i ragazzi che escono dalla scuola secondaria di primo grado, lavoriamo per l’inclusione di ragazzi e ragazze con disabilità, esigenze educative speciali e con disturbi di apprendimento, valorizzando le risorse di tutti e promuovendo con i giovani i valori dell’accoglienza e del rispetto. Svolgiamo corsi finanziati, quindi gratuiti, per giovani e adulti con disabilità, i cui obiettivi sono la costruzione e il rinforzo di competenze professionali e trasversali, spendibili nel mercato del lavoro e la promozione di un ruolo lavorativo e attivo a livello sociale all’interno del progetto di vita delle persone. Da anni, realizziamo attività di servizi al lavoro specifiche, rivolte alle persone con disabilità, ovvero consulenza orientativa specialistica mirata alla ricerca attiva del lavoro, all’inserimento in tirocini e per l’attivazione di contratti di lavoro all’interno delle attività finanziate dalla Regione Piemonte. Lavorare in rete e realizzare interventi di valorizzazione e sviluppo delle persone sono due punti di riferimento per tutte le attività che realizziamo con le persone con disabilità».
Significativi anche gli interventi degli assessori Enrico Tavan, del Comune di Avigliana, e Laura Saccenti, del Comune di Buttigliera Alta, che hanno dato il loro patrocinio all'evento, entrambi a sostegno dell'importanza di approfondire la tematica dell'autismo, di lavorare in rete, di collaborare tra istituzioni diverse e di valorizzare il lavoro di enti, associazioni, famiglie e persone del territorio.
Nel loro intervento, le rappresentanti dell'associazione "Casa tra le nuvole", Paola Varallo ed Elisa Aschieri, hanno evidenziato il valore delle associazioni territoriali, dell'impegno delle famiglie e del supporto che possono dare per la sensibilizzazione e la diffusione della cultura dell'accoglienza della diversità.
Ugo Parenti ha presentato "Pronto soccorso autismo", un servizio nato in Piemonte e che si sta diffondendo in altre regioni, che offre accoglienza telefonica e via mail a richieste di ogni tipo sul tema autismo (da famiglie e persone coinvolte dal problema), offrendo una prima consulenza gratuita da parte di svariate figure non solo professionali.
Coinvolgente e prezioso il contributo del Professor Maurizio Arduino sulle nuove linee guida per la diagnosi precoce e il trattamento dell'autismo fin dalla prima infanzia, i protocolli e le ricerche nazionali e regionali per migliorare l'intervento sanitario ed educativo, rivolto alle persone con disturbi dello spettro autistico.
Emozionante la visione del filmato "In alto mare", preceduta dalla presentazione del progetto da parte di Pierangelo Cappai dell'Associazione "Diversamente Onlus" di Cagliari. Toccante rividere il lungometraggio, che ha riassunto l'esperienza sperimentale di una crociera sul Mediterraneo con protagoniste persone con autismo e le loro famiglie, ricco di momenti significativi che hanno fatto "sentire" a tutti i presenti le difficoltà, la fatica, ma anche l'amore e il coraggio delle famiglie, che hanno messo a disposizione la loro storia e i loro racconti, per farci capire cosa può significare vivere "momenti di normalità" con un familiare affetto da autismo. Un breve dibattito sul docufilm, con protagonisti Pierangelo Cappai, Monica Pisu e Marcellina Spiga dell'Associazione "Diversamente Onlus" e alcuni dei partecipanti, ha mostrato l'interesse per il tema e la necessità di continuare a lavorare per "ascoltare l'autismo".
«Per la Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri, ospitare i protagonisti del progetto “In alto mare” è un onore - commenta Valeria Romano - Conoscere queste famiglie, ascoltare le loro esperienze di vita è un'opportunità per poter approfondire e comprendere con il loro aiuto il significato di termini, che spesso diamo per scontati, come integrazione, le cosiddette “esperienze di normalità”, come le vacanze e la fruizione delle risorse per il tempo libero. Questa giornata è per noi anche una sfida per far crescere le nostre capacità di ascolto e la nostra attenzione a valorizzare delle differenze e le risorse di tutti»
Il pomeriggio ad Avigliana è stato preceduto da un evento gemello al mattino, nella sede centrale di Casa di Carità, a Torino, con la partecipazione della Dottoressa Alessia Lo Certo, e da una presentazione serale del docufilm presso l'Associazione Nazionale Marinai di Torino, con la presenza del Dottor Roberto Keller.

Nella nostra fotogallery, alcuni dei momenti più significativi della giornata.