Sostieni la fondazione Casa di Carità
InstagramLinkedinYouTube

Progetto Mestieri Lavoro

Progetto Mestieri Lavoro

La nostra Fondazione, in collaborazione e con il contributo della Città di Avigliana, presenta il progetto "Mestieri Lavoro".
Il progetto intende promuovere l'occupazione di giovani residenti aviglianesi e contemporaneamente offrire un contributo alle aziende del territorio, che sono alla ricerca di specifiche figure professionali. Per raggiungere questo obiettivo, saranno attivati fino a dieci tirocini formativi, della durata di tre mesi ciascuno, a venti ore lavorative settimanali, per favorire l'incontro domanda-offerta di lavoro. Il tirocinio prevede una retribuzione complessiva per il tirocinante di 900€
I destinatari sono giovani tra i 18 e i 29 anni residenti nel comune di Avigliana in stato di disoccupazione, iscritti al Centro per l'Impiego di Susa e in possesso della dichiarazione di immediata disponibilità.
La domanda di partecipazione è scaricabile negli allegati a questa news e dovrà essere consegnata alla segreteria didattica del nostro Centro (via IV Novembre 19, Avigliana).
Il bando scade alle 12 di venerdì 13 dicembre.
È prevista una selezione iniziale, attraverso un test e un colloquio. I primi 10 in graduatoria dovranno confermare la disponibilità e seguiranno un percorso formativo di 12 ore, in cui si affronteranno le tematiche della sicurezza, delle soft skills, le modalità di redigere un curriculum e affrontare un colloquio di lavoro.
«Un progetto simile era stato presentato attraverso finanziamenti della Regione Piemonte qualche anno fa per la Valle di Susa e Avigliana era Comune capofila – spiega l’assessore al Lavoro del Comune di Avigliana Enrico Tavan - Abbiamo deciso di riproporre il progetto "Mestieri Lavoro", che vuole dare un’opportunità molto concreta ai ragazzi dai 18 ai 29 anni e di realizzare un progetto insieme a "Casa di Carità Arti e Mestieri", che dal 2010 è presente ad Avigliana, lavorando con i ragazzi, le aziende e il Centro per l’Impiego. Invitiamo quindi tutti i giovani disoccupati a partecipare e le aziende del territorio a dare la propria disponibilità, contattando direttamente "Casa di Carità Arti e Mestieri". L’intenzione è dare continuità a questo progetto anche nei prossimi anni, cercando finanziamenti extracomunali o di fondazioni».
«Abbiamo contatti continui con le aziende, nella nostra sede dei Servizi al Lavoro – dichiara Riccardo Azzolini, direttore del nostro Centro - Dal nostro osservatorio, constatiamo che le aziende sono più disponibili a inserire ragazzi nel loro organico. Spesso, attiviamo tirocini che sono totalmente finanziati dalle aziende. A volte, questi rapporti di lavoro si consolidano con delle assunzioni. Nel nostro centesimo anno di attività, siamo orgogliosi di offrire a 10 giovani del territorio la possibilità di accedere a un tirocinio. Abbineremo poi i tirocinanti alle aziende nel periodo febbraio-marzo 2020. Gli esclusi dal progetto potranno partecipare ad altre occasioni di formazione o tirocinio che si presenteranno in futuro».